Il ghiaccio si trasforma in musica celestiale con l’Ice Music Festival
di Valentina Venturi
Ice Music Festival
Salire di notte a 2600 metri di altitudine, per assistere ad un concerto sul ghiacciaio Presena. Un sogno? È realtà grazie all'Ice Dome, un teatro di ghiaccio con 200 posti a sedere. L’originale struttura è visibile a tutti gli appassionati di sci e dai turisti in Val di Sole e in Valle Camonica dal prossimo Capodanno fino a fine marzo.

E dentro l'Ice Dome si svolge l’Ice Music Festival, un festival che per 15 weekend, dal 5 gennaio al 30 marzo, propone alcuni tra i nomi più interessanti del panorama musicale italiano e internazionale. Tra i tanti, ad inaugurare l’Ice Music Festival il 5 gennaio ci sono "The bastard Sons of Dioniso", la rock band trentina diventata famosa grazie alla partecipazione ad "X-Factor", mentre il 2 febbraio si esibisce Cristina Donà. 

Ogni settimana il giovedì e il sabato sono in cartellone diversi concerti, ma il giovedì suona sempre l’Ice Music Orchestra, una formazione di 6 artisti residenti con un repertorio che spazia dalla musica classica al folk, dal contemporaneo alle scritture originali. I musicisti utilizzano esclusivamente 16 strumenti di ghiaccio. I concerti sono fruibili da sciatori e non, perché l’igloo è facilmente raggiungibile con la cabinovia che parte dal Passo Tonale.

Questa fantasia prende forma dalla fervida mente di Tim Linhart, artista americano, cresciuto nel New Mexico, che ha sempre amato l’inverno e lo sci. Da 36 anni Linhart lavora il ghiaccio come materia artistica: sperimentando varie tecniche, ha creato svariate sculture, fino a che non ha notato che il ghiaccio poteva emettere suoni. Da qui nascono i suoi strumenti musicali e l'idea dell'Ice Music, la particolare rassegna musicale organizzata alla stazione di arrivo del Passo Paradiso.

Info e prenotazioni
tel. 0364.92097/92639
info@adamelloski.com
www.pontedilegnotonale.com
Ice Music Festival sul ghiacciaio Presena
Planisfero
Fotogallery